| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Introducing Dokkio, a new service from the creators of PBworks. Find and manage the files you've stored in Dropbox, Google Drive, Gmail, Slack, and more. Try it for free today.

View
 

OMC – Organizzazione Mondiale del Commercio

Page history last edited by giordano golinelli 10 years, 1 month ago

Sede: Ginevra (Svizzera)

Sito web: www.wto.org

Lingue del sito web: inglese, francese, spagnolo

Presentazione

La World Trade Organisation (WTO) è la sola organizzazione internazionale che si occupa delle norme che disciplinano il commercio tra i paesi. La sua principale funzione è quella di favorire per quanto possibile il funzionamento, la previsibilità e la libertà degli scambi.   

La WTO è nata nel 1995. Risultando tra le organizzazioni internazionali più giovani, la WTO è succeduta al GATT (General Agreement on Tariffs and Trade) creata alla fine della seconda guerra mondiale. Il sistema è stato sviluppato nell’ambito di una serie, o cicli, di negoziazioni commerciali organizzati sotto gli auspici del GATT. I primi cicli riguardarono principalmente l’abbassamento dei dazi doganali, poi le negoziazioni si sono allargate ad altri domini quali le misure antidumping e le misure non tariffarie. L’ultimo ciclo, il ciclo dell’Uruguay Round, che è durato dal 1986 al 1994, ha condotto alla creazione della WTO.

La WTO ha quattro responsabilità fondamentali: amministrare gli accordi commerciali; la risoluzione delle dispute; il monitoraggio delle politiche nazionali; coordinarsi con il Fondo monetario Internazionale e la Banca Mondiale.

Dal 1995 il testo attualizzato del GATT costituisce l’accordo di riferimento della WTO per quanto riguarda gli accordi commerciali. Il testo contiene degli allegati che riguardano settori specifici, quali l’agricoltura e il tessile, e trattano di questioni particolari come il commercio di Stato, le norme dei prodotti, le sovvenzioni e le misure di lotta contro il dumping.

La procedura di risoluzione delle dispute prevista dalla WTO per dirimere litigi commerciali, nell’ambito del Memorandum d’accordo sulla risoluzione delle dispute, è essenziale per far rispettare le regole e a vigilare affinché gli scambi avvengano senza disaccordi. Il sistema incoraggia i paesi a regolare le loro dispute tramite la via della consultazione.

Il monitoraggio era stato sperimentato in via provvisoria negli anni Ottanta, ed è ora una funzione permanente della WTO, contribuendo alla trasparenza dei mercati, accertando cioè che la reciprocità di accesso sia effettiva. Un’autentica novità è lo sforzo di rendere compatibili con le due istituzioni finanziarie le attività su scala globale. Come la domanda per un’armonizzazione degli standard sociali implica il problema delle relazioni tra l’Ufficio Internazionale del Lavoro e la WTO, e il discorso su commercio e ambiente si allarga a quelle organizzazioni non governative che sono le multinazionali dei valori non economici.

 

Torna

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.